Una vertigine chiamata vita

Book — Disponibile anche in altri formatieBook (English)Libri (English)
Out of stock
L' autobiografia di un mistico spiritualmente scorretto
L' autobiografia di un mistico spiritualmente scorretto

Estratto dal Libro
“Il saggio desidera solo darti un’intuizione delle cose, affinché tu abbia la tua luce. Ma tu non vuoi vedere, vuoi istruzioni precise. Non vuoi vedere te stesso, ma essere guidato. Non vuoi assumerti la responsabilità di te stesso, ma gettarla sulle spalle del Maestro, del saggio. In questo caso ti senti tranquillo. Adesso è lui il responsabile; se qualcosa va male, è colpa sua. E tutto andrà male, perché se non ti assumi la tua responsabilità, nulla andrà per il verso giusto. Nessuno può metterti a posto, eccetto te stesso … … Io ti insegno a non essere responsabile per nessuno: il padre, la madre, il Paese, la religione, la linea del partito … Non essere responsabile per nessuno. Non lo sei! Sii semplicemente responsabile per te stesso. Fa’ tutto ciò che senti di fare. Se è qualcosa di sbagliato, la punizione seguirà immediatamente. Se è giusto, verrà immediatamente, all’istante, la ricompensa: non esiste altro modo. Così comincerai a scoprire da solo che cosa è giusto e che cosa è sbagliato. Svilupperai una nuova sensibilità: gli indiani la chiamano il terzo occhio. Comincerai a vedere in modo nuovo, con un altro sguardo.” Parte Seconda, Cap. 8 Osho
More Information
Editore Oscar Mondadori (Italy)
ISBN-13 9788804590262
Number of Pages 330